Autocad 2009 impostare in metri le scale di stampa

Chi lavora conin ambito architettonico per il 99% dei casi utilizza il metro come unità di misura.
Questa cosa comporta l’impossibilita (almeno nei settaggi di default) didi stampare impostando la scala nei settaggi di scala predefiniti, in quanto le scale riportate nei settaggi predefiniti sono state create per chi utilizzalavorando in millimetri.

Quindi siamo costretti per stampare ad impostare una scala personalizzata dove la singola unità la facciamo valere 10 mm o 20 mm o 5 mm a secondo se vogliamo stampare al 100 al 200 o a 50
scala 1:100
scala 1:200
scala 1:50
In realtà questo problema di non poter usare le scale preimpostate di autocad è facilmente risolvibile, vediamo come.

Nel menu FORMATO – ELENCO SCALE è possibile reimpostare l’unità di misure delle scale dal millimetro al metro.
Apriamo il pannello di settaggio ELENCO SCALE

Nel pannello selezioniamo la scala da modificare, ad esempio la scala 1:100

Modifichiamo il rapporto di scala in questo modo
Unità carta scriviamo sempre 1000
Unità disegno scriviamo 100 per la scala 1:100, 200 per la scala 1:200, 50 per la scala 1:50 e cosi vis per tutte le scale che vogliamo modificare.

D’ora in avanti quando vogliamo stampare non dobbiamo più preoccuparci di impostare una scala personalizzata, ma possiamo usare le scale predefinite diadattate alla nostra unità di misura ovvero il metro.

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED

grafica2d3d-Corsi di formazione e Modellazione 3D
Realizziamo modelli 3D e Render nel settore architettonico e meccanico
ci occupiamo di formazione conprivati e presso centri di formazione accreditati
CORSI RENDER
vray in 3ds max, vray in sketchup, vray in rhino
CORSI MODELLAZIONE
autocad, rhinoceros, archicad, revit, 3d studio, sketchup
CORSI CAD e GRAFICA 2d
photoshop per l'architettura
CORSI CAD CAM
catia v5, solidworks

per ulteriori info visita la pagina FORMAZIONE oppure contattaci dalla pagina CONTATTI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *