Render con autocad 2010 parte 1

Render con2010

In questo piccolo vorrei mostrare come impostare una scena per un con2010 e mentalray, partiamo da una piccola casetta che ho modellato velocemente
Render con autocad 2010

 Laprima cosa da fare è inserire un apparecchio fotografico dal menu VISUALIZZA – CREA APPARECCHIO FOTOGRAFICO
Render con autocad 2010
Render con autocad 2010

 Lo posiziono utilizzando la vista in pianta

Imposto l altezza della telecamera digitando A nella riga di comando e fisso 1.70 cm di altezza
Render con autocad 2010
Se seleziono la telecamera in automatico si apre la finestra di preview che mi da un anteprima della vista scelta, posso impostare anche lo stile di visualizzazione per comodità scelgo il modello concettuale, visto che non ho impostato i materiali non sceglierò la visualizzazione realistica che senza materiali mi appare completamente nera
clip_image010
clip_image012
Se voglio visualizzare la vista telecamera a pieno schermo, dalla barra delle viste imposto la telecamera che per default viene nominata come Appfot1
clip_image014
clip_image016
Come prima operazione bisognerebbe impostare le luci e i materiali, autocad ha di default impostato alcuni materiali base, per visualizzarli andiamo nel menu strumenti – tavolozza degli strumenti
clip_image018
clip_image020
Nella barra clicchiamo con il tasto destro e scegliamo la tavolozza dei materiali
clip_image022
In questa tavolozza possiamo utilizzare tanti materiali tipici dei materiali di costruzione dai cementi ai materiali delle porte e finestre , tessuti, finiture, pavimenti, metalli, legni.
Ovviamente possiamo creare noi altri materiali scegliendo delle bitmap che abbiamo sul nostro pc.
Per applicare i materiali reimpostati basta semplicemente trascinarli sull’oggetto
clip_image024
La mappa ovviamente si vede malissimo perché bisogna scalarla
Apriamo la barra dei menu e attiviamo i materiali
clip_image026
clip_image028
Nel pannello dei materiali vediamo in alto i materiali attualmente in uso.
Per correggere la mappa con i mattoni selezioniamola ed andiamo a modificare il fattore di scala
In scala e affiancamento materiale
clip_image030
Riduciamo la scala a 0.5 e lasciamo invariata la scala in cm
clip_image032
Per creare un materiale erba non userò le librerie reimpostate ma creo io il materiale
clip_image034
Scelgo “crea nuovo materiale” e lo nomino erba
clip_image036
clip_image038
Nella MAPPA DI COMPOSIZIONE DIFFUSA da “seleziona immagine” carico la mappa dell’ erba
In MAPPA DI COMPOSIZIONE IN RILIEVO carico la stessa mappa dell’erba in b/n per creare un effetto di bump (rugosità)
clip_image040
Anche l’erba ha bisogno di essere scalata, come per i mattoni
clip_image042
clip_image044
Nella seconda parte vediamo come impostare il

IN QUESTI GIORNI STO PUBBLICANDO LA VERSIONE DEL TUTORIAL AGGIORNATO AD AUTOCAD 2012 LA TROVATE QUI

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

15 thoughts on “Render con autocad 2010 parte 1

  1. Sapete se è possiblile caricare materiali di mentalray in autocad? intendo dire i materiali che si usano o si creano con 3dstudio max.<br />Ciao e grazie<br />Roberto

  2. sono nel cd di installazione dell&#39;autocad non so se si trovano anche in rete, isolatamente dal programma. La settimana prossima pubblico un tutorial sui render con autocad 2012 se ti interessa ciao

  3. prego :-) in fondo tutti i programmi sono facili, l&#39;importante è descriverli nel modo giusto andando direttamente al punto senza inutili giri da filosofo, sono contento che ti piaccia, in questi giorni sto pubblicando anche dei tutorial per autocad 2012 dove spiego luci, materiali e render, non cambia tantissimo, ma l&#39;interfaccia è un po diversa, il tutorial lo trovi negli articoli

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>