Autocad 2011 : le novità sui tratteggi

Tra le tante novità di2011 ci sono sicuramente le nuove funzioni sui retini, che facilitano la creazione di tavole un pò più interessanti
Vediamo le novità principali.
clip_image002

Partiamo da una semplice scena con due retini sovrapposti, uno pieno ed un retino a mattoncini, selezioniamo il retino verde e con il tasto destro del mouse scegliamo edita tratteggio
clip_image004
Nella schermata di editazione del tratteggio notiamo alcune novità
clip_image006
clip_image008
Con visualizza oggetti contorno possiamo rieditare il retino nel caso abbiamo commesso errori

Infatti cliccando il tasto si ritorna alla schermata iniziale con i punti di controllo del retino evidenziati
clip_image010
Altra importante novità è data dalle opzioni
clip_image012
clip_image014
Ordine di visualizzazione ci consente di posizionare subito il retino sopra o sotto gli oggetti, senza doverlo fare successivamente con i comandi di ordine di visualizzazione, cosa che secondo me è utilissima, in quanto di defaultposiziona sempre il retino sopra tutti gli oggetti mentre al 99% delle volte noi vorremmo che il retino stesse sotto, adesso possiamo deciderlo direttamente da qui.
Con il pannello layer invece possiamo decidere direttamente in quale layer dovranno trovarsi i retini senza doverlo fare necessariamente dopo
clip_image016
Per finire la novità secondo me più bella, la trasparenza dei retini
clip_image018
Scegliendo specifica valore possiamo impostare un grado di trasparenza al retino, cosi come si fa con Photoshop
Ad esempio imposto una trasparenza del 59 %
clip_image020
Ed ecco il risultato
clip_image022
Già presenti nelle precedenti versioni, ma comunque utilissime le funzioni di riposizionamento origine retino
clip_image024
clip_image026
Cliccando sul tasto origine specificata e nel disegno cliccando sull’ origine prescelta possiamo allineare il retino al disegno
clip_image028

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>