Introduzione a Cinema 4D r11.5 parte 1

Il mese scorso ho completato un lavoro con alcuni colleghi che usano cinema 4d, ho avuto modo di vederli all’opera e sono rimasto colpito dalla pulizia e dalla intuitività di questo bellissimo programma, io per lavoro uso 3d studio max con cui mi trovo benissimo e siccome come ho sempre fatto, non imparo mai un programma perche mi serve,  ma solo perchè mi diverto :-) , ho deciso di dargli un occhiata e scriverò in vari step  le cose che imparo e che mi colpiscono, ovviamente è la prima volta che apro cinema 4D, quindi mi scuso per eventuali inesattezze, si tratta di un per principianti come me :-)
clip_image002

All’apertura il programma è diviso in 4 finestre alla 3d studio
clip_image003
Nella parte superiore delle 4 finestre troviamo 4 tasti che servono rispettivamente a
· Spostare la scena (pan)
· Zommare avanti e dietro
· Orbitare la scena
· Rendere a tutto schermo la finestra corrente
clip_image005
Nel pannello in alto troviamo le geometrie elementari che possiamo creare cubo sfera ecc.
Solitamente qualsiasi oggetto vogliamo creare parte sempre da una forma base elementare che man mano viene dettagliata sempre più.
Proviamo ad esempio a creare un cubo, clicchiamo sul cubo e trasciniamolo nella scena
clip_image007
Automaticamente il cubo viene aggiunto nella scena, notiamo che sui pannelli di destra sono apparsi delle nuove info
clip_image008
Nel pannello in alto si è aggiunta la voce cubo, in questo pannello appare l’elenco di tutti gli oggetti che vengono inseriti nella scena
clip_image010
Cliccandoci due volte sopra possiamo rinominare gli oggetti dandogli un nome più significativo che ci permetterà di riconoscerlo nella scena
Con la V verde sulla destra possiamo nascondere l’oggetto
clip_image012
Nel pannello in basso sempre sulla destra troviamo le proprietà dell’oggetto
clip_image014
Andiamo su oggetto che mi sembra la proprietà più interessante
clip_image016
Dove troviamo le dimensioni dell’oggetto che ovviamente possiamo modificare ed il numero di segmenti che compongono l’oggetto, proviamo a modificare qualcosa
clip_image018
Ho abbassato la dimensione sull’asse y a 50 cm ed ho aumentato il numero di segmenti sull’asse x e sull’asse z a 5
Volendo posso anche inserire una smussatura, spuntando la voce più in basso
clip_image020
Ed in basso posso decidere le dimensioni della smussatura e la sua suddivisione ovvero la complessità della curva
clip_image022
Nel sottopannello coordinate posso impostare nei tre sotto campi rispettivamente
P posizione (la posizione dell’oggetto lungo gli assi)
S scala (la scala di dimensionamento dell’oggetto sempre lungo i tre assi)
R rotazione (la rotazione dell’oggetto sempre lungo i tre assi)
Provo a variare qualcosa
clip_image024
clip_image026
Nel sottopannello base possiamo impostare i nomi degli oggetti, possiamo creare dei livelli per mantenere più ordinato il progetto, possiamo decidere se l’oggetto deve essere visibile nella scena, se deve essere visibile nel, se deve avere un colore, se deve essere ombreggiato.
Per ora mi fermo qui alla prossima sempre con cinema 4d

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

One thought on “Introduzione a Cinema 4D r11.5 parte 1

  1. Anche io sono rimasto affascinato da questo programma e da come sia intuitivo e semplice da utilizzare. Non troppo tempo fa l'ho utilizzato per realizzare una cover per Prince Faster, un noto dj di una radio qui a Roma. Ho strutturato un vortice d'acqua che ho successivamente implementato ad un microfono. Lo trovi sul mio blog cercando appunto il suo nome. E' venuto un lavoro molto

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>