Revit : differenze tra famiglie, tipi ed istanze

Uno degli argomenti su cui si fa più confusione in revit, almeno per chi è alle prime armi è la distinzione tra i vari tipi di famiglia.
Innanzi tutto la parola famiglia non deve impressionarvi in quanto le famiglie non sono altro che un modo simpatico inventato dai programmatori di revit per indicare tutto ciò che possiamo inserire nel programma, sia in 2d che in 3d , le famiglie sono quindi i muri, i solai, i tetti, porte, finestre, arredi, testi, quote ecc, ovvero tutto quello che possiamo creare con questo programma.
Le famiglie di revit si dividono in 3 grandi categorie
FAMIGLIE DI SISTEMA
FAMIGLIE CARICABILI
FAMIGLIE LOCALI
Vediamo le differenze  :
FAMIGLIE DI SISTEMA
 Appartengono a questa categoria tutti gli elementi strutturali di un edificio quindi:
muri, solai, tetti, scale, terreni, pilastri, travi, fondazioni
FAMIGLIE CARICABILI
Appartengono a questa categoria tutti gli elementi non strutturali di un edificio quindi:
porte, finestre, arredi, verde, impianti vari
FAMIGLIE LOCALI
Appartengono a questa categoria tutti gli oggetti unici modellati da noi in quel singolo progetto , usati una sola volta i quel progetto e probabilmente mai più riutilizzati, ad esempio un tipo di pilastro molto particolare e fuori dagli schemi che abbiamo progettato per un edificio e che difficilmente riutilizzeremo ancora.
Ognuna di queste famiglie ha regole ben precise di creazione, modifica ed eliminazione di cui parlerò in un altro tutorial.
Vediamo adesso la differenza tra
TIPI ED ISTANZE
Un altro concetto fondamentale in revit è la distinzione tra TIPO ed ISTANZA, per capirci facciamo un esempio con un muro.
Ognuna delle famiglie elencate sopra non sarà mai unica nelle sue caratteristiche, un muro ad esempio. Non esiste in nessun progetto un solo tipo di muro, ma ci sono muri di diverso spessore, di diverso materiale ecc.
 I TIPI sono questi, ovvero le varie differenze tra oggetti della stessa famiglia.
Facciamo un esempio con i muri
FAMIGLIA DI SISTEMA : MURO
·         TIPO   MURO 1 :  MURO 10 cm
·         TIPO   MURO 2 : MURO 25 cm
·         TIPO   MURO 3 : MURO 30 cm
L’ ISTANZA invece indica un singolo oggetto quindi non tutti i muri da 30 cm ad esempio ma soltanto quel singolo muro da 30 cm.

MODIFICHE SUL TIPO o SULL’ ISTANZA : DIFFERENZE

In revit è fondamentale capire se stiamo facendo una modifica sul tipo oppure sull’istanza, mettiamo abbiamo una casa con 10 muri da 30 cm, se volessimo cambiare materiale a tutti e 10 i muri facciamo una modifica sul tipo di muro da 30 cm e questa modifica avviene su tutti i muri.
Se vogliamo fare una modifica di un materiale soltanto su quel singolo muro allora facciamo una modifica di istanza soltanto su quel singolo muro.
Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED

grafica2d3d-Corsi di formazione e Modellazione 3D
Realizziamo modelli 3D e Render nel settore architettonico e meccanico
ci occupiamo di formazione conprivati e presso centri di formazione accreditati
CORSI RENDER
vray in 3ds max, vray in sketchup, vray in rhino
CORSI MODELLAZIONE
autocad, rhinoceros, archicad, revit, 3d studio, sketchup
CORSI CAD e GRAFICA 2d
photoshop per l'architettura
CORSI CAD CAM
catia v5, solidworks

per ulteriori info visita la pagina FORMAZIONE oppure contattaci dalla pagina CONTATTI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *