Tutorial autocad : impostare un materiale con autocad 2011

impostare un materiale con2011

Autocad 2011 è cambiato un po’ nella gestione dei materiali, l’utilizzo è rimasto invariato, anzi man mano che andiamo avanti con le versioni diventa sempre più semplice impostare dei buoni materiali, in quanto quelli di default sono sempre più nutriti.
Apriamo il browser dei materiali scegliendo la voce dalla scheda
la prima cosa che ho notato sono i tantissimi materiali di default che si trovano nel programma, che sono ottimi esempi da cui partire per personalizzare i nostri materiali
impostare un materiale con autocad 2011
Una volta scelto il materiali nell’elenco per aprire l’editor dei materiali in cui è possibile variarne le caratteristiche, basta semplicemente premere il tasto in basso dell’edito materiali

impostare un materiale con autocad 2011 oppure cliccare velocemente due volte sul materiale scelto
impostare un materiale con autocad 2011
L’ editor dei materiali si divide in varie sotto schede il cui funzionamente è semplicissimo
Generico : si imposta il colore o la texture del materiale
Riflettività : si decide se il materiale deve essere riflettente (acciaio, specchi o anche marmi parquet ecc)
Trasparenza : imposta la trasparenza dei materiali tipo vetro
Ritagli : consentono di ritagliare secondo un immagine alpha un oggetto
Auto illuminazione : crea appunto effetti di auto illuminazione
Rugosità : crea un effetto bump di rugosità al materiale
clip_image010
Dal triangolino accanto all’anteprima posso scegliere come vedere l’anteprima del materiale, ci sono vari tipi di supporto
Innanzi tutto prima di iniziare a posizionare i materiali passo nello stile di visualizzazione realistico che mi permette di avere un anteprima dei materiali applicati, per poterli scalare correttamente
clip_image012
Il modo più semplice per applicare i materiali senza impazzire è quello di usare il comodissimo pannello associa materiali da layer presente nelle ultime versioni del programma
clip_image014
Nel pannello trovo a sinistra tutti i materiali caricati nel browser dei materiali e a destra i layer sui quali ho disposto i vari elementi 3dclip_image016
Per assegnare un materiale ad un layer basta semplicemente trascinarlo sul layer e confermare con ok
clip_image018
clip_image020
Il canale generico è il più importante di tutti inquanto definisce l’aspetto del materiale, molto spesso capita che la texture posizionata debba essere spostata o scalata per adattarla al nostro modello per farlo basta cliccare sull’immagine del materiale
Per aprire il pannello di trasformazione dell’immagineclip_image022
Qui possiamo spostare con POSIZIONE l’immagine sul modello 3d magari per allineare una fuga all’inizio della muratura. Con SCALA scaliamo la texture per renderla proporzionale al nostro modello. Con RIPETI possiamo scegliere se la texture deve ripetersi fino a riempire tutto la geometria 3d su cui è applicata oppure deve essere singola sull’oggetto tipo un marchio al centro di una parete
clip_image024
clip_image026
Nel pannello rugosità si dovrebbe caricare la stessa mappa (possibilmente in bianco e nero) caricata nel pannello generico, ma possiamo scegliere anche tra effetti reimpostati per rendere ruvida la superficie
clip_image028
Infine con il mappaggio del materiale possiamo meglio adattare il materiale alla superficie 3d molto utile soprattutto in presenza di superfici non lisce ma bombate o curve
clip_image030

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>