Tutorial : Set fotografico vray 3d studio

Quando dobbiamo renderizzare un oggetto singolo, conviene crearsi un set fotografico con tutte le luci già impostare, in modo tale che all’occasione basta semplicemente sostituire l’oggetto dargli i materiali ed il è fatto.
Senza titolo-1
imac

Imitando i reali set fotografici, creiamo una base d’appoggio che consente alla luce di rimbalzare nella scena per illuminarla correttamente.
Solitamente un set fotografico deve essere formato da almeno due luci laterali alla scena, una luce per l’illuminazione principale che crea le ombre principali ,e un altra luce laterale secondaria.Lo scopo di queste luci secondarie è quella di illuminare le zone d’ombra. Volendo possiamo anche posizionare una luce in altro che spara contro la scenografia del set, creato appositamente per far rimbalzare le luci.
image
Senza titolo-2
Le luci ovviamente sonolight, la luce principale avrà un intensità superiore rispetto a quella secondaria, quasi il doppio
Senza titolo-3
sotto le impostazioni dei vari antialiasing, primary e secondary bounce

Senza titolo-4
Senza titolo-5
 Senza titolo-6

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED

grafica2d3d-Corsi di formazione e Modellazione 3D
Realizziamo modelli 3D e Render nel settore architettonico e meccanico
ci occupiamo di formazione conprivati e presso centri di formazione accreditati
CORSI RENDER
vray in 3ds max, vray in sketchup, vray in rhino
CORSI MODELLAZIONE
autocad, rhinoceros, archicad, revit, 3d studio, sketchup
CORSI CAD e GRAFICA 2d
photoshop per l'architettura
CORSI CAD CAM
catia v5, solidworks

per ulteriori info visita la pagina FORMAZIONE oppure contattaci dalla pagina CONTATTI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *