Cinema 4D : animazione sfera distrugge testo

In questo vedremo come creare con cinema 4d una sfera che cade e distrugge una scritta
Innanzitutto iniziamo a creare la scritta, dagli elementi 2d scegliamo il testo
clip_image002

Scriviamo il nostro testo ed usciamo dal pannello
clip_image004
Adesso dobbiamo renderlo solido applicando un estrusione alla scritta, selezioniamo la scritta ed andiamo in estrusione nurbs
clip_image006
Per applicare l’estrusione alla scritta trasciniamo quest’ultima sull’estrusione nel pannello degli oggetti, collegandoli tra loro
clip_image008
Creiamo ora una sfera che cadendo dall’alto distruggerà la nostra scritta e un piano sotto la scritta che farà da base alla nostra scena.
A questo punto dobbiamo tagliare la scritta in tanti pezzi in quanto adesso è un unico blocco e non si riuscirebbe a farlo esplodere.
Per tagliare il testo selezioniamolo, rendiamolo modificabile premendo il tasto C e tra le funzioni scegliamo taglia
clip_image010
estrusione nurbs resa modificabile con C
Per riuscire a tagliare le facce del testo dobbiamo inserire la modifica di tipo poligonale
clip_image012 MODIFICA POLIGONALE
Per tagliare il testo scegliamo lo strumento struttura – coltello
clip_image014
Prima di effettuare i tagli accertiamoci che la voce solo visibile non sia spuntata, altrimenti taglierà solo la parte anteriore della scritta e non la retrostante
clip_image016
Fatto questo con il mouse effettuiamo dei tagli a piacere sulla nostra scritta
clip_image017
A questo punto devo staccare le parti tra loro, in quanto pur avendo fatto i tagli sono ancora collegate, per fare ciò seleziono un pezzetto di scritta e dal menu funzioni scelgo SCINDI e poi DISCONNETTI
clip_image019
E faccio questo per ogni pezzetto di scritta
Al termine dell’operazione per capire che tutto è andato a buon fine nel pannello oggetti dobbiamo trovare tutte le singole parti che abbiamo staccato
clip_image021 fatto questo selezioniamo tutte le parti sempre nel pannello oggetti di destra, tasto destro e scegliamo la voce connetti e cancella
clip_image023
Avremo ancora tutte le parti divise, ma rappresentate da un’unica voce nel pannello oggetti
Adesso possiamo creare l’esplosione vera e propria.
Selezioniamo la scritta e nel pannello degli effetti scegliamo EXPLOSIONFX
clip_image025
trasciniamo l effetto explosionfx all interno della geometria scritta
clip_image027
Subito vediamo gli effetti dell’esplosione
In oggetto – tempo portiamo a 0 il tempo della esplosione per ricomporre le lettere
clip_image029
A questo punto con il nostro testo selezionato dal menu MOGRAPH scegliamo OGGETTO FRATTURA
clip_image031
Ed applichiamo l’effetto alla scritta trascinandola sull’effetto sempre dal pannello degli oggetti
clip_image033
Nelle opzioni dell’oggetto frattura scegliamo ESPLODI SEGMENTI
clip_image035
A questo punto selezioniamo la sfera, nel menu MOGRAPH scegliamo OGGETTO CLONA
clip_image037
Nelle opzioni dell’oggetto clona in conta mettiamo 1 e ovviamente leghiamo l’oggetto clona alla sfera
Ora selezioniamo tutti gli oggetti e tasto destro del mouse scegliamo CORPO RIGIDO
clip_image039
Per finire selezioniamo l’icona corpo rigido della base e come forma mettiamo box
clip_image041clip_image042
Selezioniamo l’icona corpo rigido dell’ oggetto frattura, ovvero del testo
E in dynamics – trigger impostiamo sulla collisione, cioè il testo esploderà solo quando la sfera lo colpisce
clip_image044clip_image045
Premendo play vedremo la sfera cadere e distruggere le lettere con cui entra in collisione
clip_image047

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED

Introduzione a cinema 4D r 11.5 parte 5

Continuiamo ancora con la modellazione per cinema4d partiamo dal solito cubetto e rendiamolo modificabile con il tasto C
clip_image002

Nel precedente abbiamo visto come modificare per punti un oggetto 3d, ora vedremo come modificarlo per lati e per facce.
clip_image004
Innanzitutto attiviamo la modifica per lato e semplicemente selezionando il lato che ci interessa, possiamo spostarlo scalarlo ruotarlo.
Tenendo premuto SHIFT possiamo selezionare più di un lato
clip_image006
Con la selezione per facce è più o meno la stessa cosa, basta cliccare sulle facce selezionarle e muovere, scalare ruotare, anche qui con SHIFT possiamo selezionare più di una faccia
clip_image008
clip_image010
Ovviamente per modellare un oggetto complesso non basta semplicemente selezionare spigoli , lati e facce e tirarli e spostarli, ma i comandi e gli accorgimenti da utilizzare sono tantissimi altri, uno di questi è utilizzare delle blueprints come aiuto alla modellazione.
Le blueprints sono delle immagini appositamente create per fornire un supporto alla modellazione 3d, si tratta di immagini di un oggetto che si intende modellare visto in pianta sia dall’alto che dal basso e i vari prospetti.
Vediamo un esempio pratico, innanzi tutto procuriamoci delle blueprint andiamo sul sito
http://www.the-blueprints.com/
e scarichiamo ad esempio le blueprints di un cellulare
clip_image012
Se le immagini sono raggruppate in un unico file come in questo caso con Photoshop o un qualunque programma di grafica dobbiamo separarle
clip_image014
A questo punto in cinema4d creiamo un piano nella vista dall alto
clip_image016
Impostiamo il piano in questo modo
clip_image018
Fatto questo iniziamo ad inserire la prima immagine.
Nel menu file scegliamo nuovo materiale
clip_image020
Clicchiamo 2 volte sulla sferetta del nuovo materiale e si apre il pannello settaggi materiali
clip_image022
Nel pannello colore texture, scegliamo carica immagine e prendiamo l’immagine scaricata in precedenza
Trasciniamo semplicemente il nuovo materiale sul piano e lo vedremo attivo
clip_image024
Adesso dobbiamo fare lo stesso con gli altri due materiali
Creiamo anzitutto i piani
Per regolarci con le dimensioni dei piani da creare apriamo le immagini in Photoshop e in dimensioni immagini andiamo a leggere le dimensioni dell’immagine, creeremo un piano delle stesse dimensioni
clip_image026
Creiamo un piano nella vista laterale e cerchiamo di sistemarlo al meglio possibile, creiamo un materiale come visto in precedenza ed applichiamolo al piano e facciamo lo stesso anche per l’ultimo piano
clip_image028
Creiamo al solito il materiale ed applichiamolo al piano
clip_image030
Facciamo lo stesso anche con l’ultimo piano

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED

Introduzione a cinema 4D r11.5 parte 4

Oggi iniziamo a parlare di modellazione vera e propria con cinema 4D, cinema come tanti altri programmi di grafica 3d (3d studio, maya ecc) utilizza la modellazione di tipo poligonale, ovvero per modellare oggetti complessi si parte da geometrie semplici che vengono modificate a livello di vertici, poligoni e facce in modo da assumere forme sempre più complesse.
Detto cosi può sembrare una cosa complicata ma non è cosi, soprattutto per chi viene da altri programmi di modellazione, vi ricordo che io fino ad un mese fa non avevo mai aperto cinema 4d e semplicemente smanettandoci un pò la sera sto imparando facilmente a destreggiarmi con questo bellissimo programma.
Partiamo da un semplice cubo
clip_image002

Nel suo stato iniziale questo cubo non è modificabile a parte che nelle sue dimensioni generali
clip_image004
Possiamo infatti come gia visto nei precedenti variarne le dimensioni lungo gli assi x y z possiamo aumentare i numeri di segmenti che lo compongono, ma non lo possiamo modificare più di tanto, a meno che non lo rendiamo modificabile, per fare cio basta semplicemente con l’oggetto selezionato premere la lettera C
clip_image006
Ci rendiamo subito conto che l’oggetto è diventato modificabile, al posto del cubo azzurro davanti al nome abbiamo un triangolo con 3 vertici che ci informa che l’oggetto è modificabile, inoltre anche il pannello di modifica è cambiato rispetto a prima, ci sono delle nuove voci che successivamente analizzeremo
clip_image007
Come accennavo precedentemente alla base della modellazione poligonale usata da tanti software 3d c’è la modifica per vertici, per lati e per facce
Anche cinema 4D lavora nella stessa maniera
clip_image009
Nel pannello a sinistra troviamo i comandi per attivare
la modifica per vertici clip_image010
la modifica per lati clip_image011
la modifica per facce clip_image012
Attiviamo ad esempio la modifica per vertici clip_image010[1]
Nella finestra superiore selezioniamo i vertici superiori del cubo
clip_image014
E con il tasto muovi tiriamoli verso l’alto
clip_image016
Vediamo che i vertici del cubo salgono della misura impostata
Quando lavoriamo con la modellazione poligonale è molto importante selezionare gli oggetti giusti
clip_image018
Quando clicchiamo il tasto di selezione
clip_image019
Nel quadrante in basso a destra delle opzioni ci appare una voce “seleziona solo elementi visibili” questa voce è molto imparte e si deve sempre verificare se è spuntata o meno per selezionare correttamente quello che ci serve.
Nell’esempio precedente
“seleziona solo elementi visibili” era spuntato e quando ho selezionato la fila di punti dalla finestra di pianta il programma mi ha selezionato solo la prima fila di punti ovvero quelli visibili, lasciando deselezionati quelli dietro, infatti
clip_image020clip_image021
Sono stati spostati solo i punti della prima fila.
Se invece prima di selezionare dei punti tolgo il segno di spunta alla voce “seleziona solo elementi visibili”
clip_image023
E faccio una selezione rettangolare nella stessa finestra precedente
clip_image024
E con il comando sposta sollevo i punti selezionati, mi accorgo che il risultato è completamente diverso da quello precedente
clip_image026
Nel secondo caso sono state selezionate tutte 3 le file di punti.
Quindi attenzione quando selezioniamo che sia attivata o meno l’opzione
Seleziona solo elementi visibili
clip_image023[1]

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...