Tutorial base di blender

Da un paio di giorni sto provando ad utilizzare BLENDER, programma open source di

modellazione 3d.

Come sempre scrivo qui le mie impressioni sul programma e quello che riesco a capire

All apertura blender si presenta con quest interfaccia e una sola finestra con vista in pianta,

automaticamente inserisce un cubo al centro della scena

tenendo premuta la rotella centrale del mouse sullo schermo attiviamo la funzione orbita che

ci permette di esplorare il nostro disegno in tutte le angolazioni

Per ripristinare la vista originale ci basta andare in view e scegliere la vista voluta tra side,

front, top o camera.

Volendo possiamo anche usare i numeri che leggiamo accanto ai tasti per attivare le viste volute.

Solitamente chi modella in3d studio o altri programmi di 3D abituato ad utilizzare piu

fineste che inquadrano l oggetto da piu viste diverse.

Per fare cio con blender basta andare con il mouse vicino all orlo che separa la finestra del

disegno dai tasti il cursore diventa una doppia freccia verticale, a quel punto tenendo premuto il tasto destro

del mouse appare una finestrella , scegliamo split area e trasciniamo la linea all interno dello schermo

che vediamo si divide,volendo possiamo anche dividerla piu volte sia in verticale che in orizzontale

Per cambiare vista ad una delle due finestre basta renderla attiva cliccandoci dentro e da view scegliere la

vista preferita

Quando lavoriamo con un oggetto edit mode ed object mode sono gli stati principali in cui

opereremo, edit mode cio modalita di modifica serve a modificare l oggetto o per vertici o per spigoli o

per faccie, object mode invece permette di operare sull intero oggetto.

Una delle cose che spaventa di piu i neofiti di blender , me compreso, e l interfaccia non proprio

amichevole, il programma ha moltissimi tasti e non proprio visibilissimi, un consiglio e quindi quello di

imparare quanti piu comandi da tastiera cosi si evita di andare a ricercare i tasti di qua e di la.

SELEZIONARE UN OGGETTO: La selezione di un oggetto in blender avviene con il tasto destro del mouse e

vediamo un riquadro viola attorno all oggetto selezionato,

MUOVERE UN OGGETTO: per spostare un oggetto basta semplicemente cliccarci sopra e muoverlo con il

mouse, oppure scegliere il tasto G sulla tastiera, se dopo aver premuto G premo il tasto X o Y o Z vincolo

lo spostamento lungo quell asse, scrivendo il valore numerico dello spostamento con la tastiera effettueremo

un spostamento a misura

RUOTARE UN OGGETTO : bisogna premere il tasto R, allo stesso modo del comando muovi se premo il

tasto X o Y o Zvincolo a rotazione lungo quell asse, scrivendo il valore numerico della rotazione con la

tastiera effettueremo una rotazione a misura

FINE PRIMA PARTE continua

Nella seconda parte descrivero le basi della modellazione poligonale con blender, nel frattempo lascio

Qui alcuni link utili

http://www.blender.it/ comunita italiana di blender

http://www.blender.org/ sito ufficiale di blender in inglese

www.blender-tutorial.com sito neonato con bei in italiano

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED

vray test per esterni

test di studioper esterni :

influenza del vraysky ,vraysun e physicalcam sulla luminosita della scena

3d studio max 2008 + vray 1.5 Modello 3D scaricato in rete

VALORI LASCIATI INVARIATI PER I VARI RENDER:

settaggio

VALORI LASCIATI INVARIATI PER I VARI RENDER:

Settaggio vraysun e vrayphysicalcamera

VARIAZIONE VRAY SKY

SUN TURBIDITY 2

SUN TURBIDITY 4

SUN TURBIDITY 6

SUN TURBIDITY 10

SUN TURBIDITY 4 OZONE 0,2

SUN TURBIDITY 4 OZONE 1

CAMERA FNUMBER = 8

CAMERA FNUMBER = 4

CAMERA FNUMBER = 6

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED

DA AUTOCAD 2D AL 3D IN SKETCHUP

In questo vedremo come importare una pianta in 2dinper fare un 3d.

Partiamo dalla piantae salviamola in dwg formato chelegge tranquillamente.

NB: dalla versione 8 dila lettura dei dwg avviene solo nella versione pro possedendo una versione free, si puo ricorrere all’uso di plugin esterni che permettono la lettura di file dwg.

Ne parlo in questo tutorial
http://www.grafica2d3d.com/?p=557
Continuiamo con il nostro tutorial

A questo punto dobbiamo procurarci uno script diche serve ad estrudere le linee, lo trovate

a questo indirizzo, il plugin in questione estrude_lines

http://www.crai.archi.fr/RubyLibraryDepot/Ruby/em_edi_page.htm

dopo averlo scaricato copiatelo nella cartella plugin di sketchup

A questo punto apriamoe da file scegliamo importa e apriamo il file dwg

Nelle impostazioni di importazione mettiamo come unit metri, altrimenti la scala della pianta sara errata

Ecco la pianta importata

selezioniamola e da menu plugin scegliamo EXTRUDE LINES

inseriamo l altezza di estrusione e diamo ok

ecco le nostre pareti estruse

osservandole da vicino notiamo che alle pareti manca la chiusura superiore

per crearla basta con lo strumento rettangolo creare delle chiusure sulla parte superiore del muro, se le

linee sono collegate bene basta inserirne una sola e l intera serie di muri viene chiusa superiormente

a questo punto definiamo la parte superiore di muro in corrispondenza dei passaggi creando dei rettangoli

che estrudiamo verso il basso

Sempre con lo strumento rettangolo creiamo il pavimento cancellando le parti in eccesso

A questo punto creiamo le finestre, in rete esiste un bellissimo plugin WINDOWIZER , che serve a creare

porte e finestre.

Purtroppo io non potro utilizzarlo per questo in quanto il plugin non e ancora aggiornato per la

versione 6 di sketchup, comunque il link e questo per chi usi ancora la versione 5 del programma

http://www.smustard.com/script/Windowizer3/

io creero le finestre manualmente facendo prima il foro

e andando a definire le varie parti pezzo per pezzo

Fatto questo copio la finestra in un punto esterno del disegno, per fare una copia basta premere Muovi + ctrl

Apro la barra dei materiali e assegno dei materiali alle varie parti della finestra

seleziono la finestra tasto destro scelgo CREA COMPONENTE, un componente sarebbe una specie di blocco

autocad, fatta questa operazioni tutte le parti che compongono la finestra sono legate tra loro, in questo

modo posso copiare la finestra sulle varie pareti della casa.

A questo punto inserisco la finestra nelle varie aperture

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...