Archicad 15 le novità lo strumento shell p.3

Archicad 15 le novità lo strumento shell p.3

La funzione extrude del comando shell di archicad 15 non permette di creare solo elementi a botte come visto nei precedenti tutorial, ma attivando il tasto di forma qualunque possiamo estrudere qualsiasi tipo di linea arco o cerchio
image
Disegniamo una forma qualsiasi, diamo un altezza di estrusione ed otteniamo l’oggetto
Archicad 15 le novità lo strumento shell p.3 1
Archicad 15 le novità lo strumento shell p.3 2
Nel tracciare la forma ovviamente possiamo alternare linee diritte a curve utilizzando il classico selettore di archicad
Archicad 15 le novità lo strumento shell p.3 3 Archicad 15 le novità lo strumento shell p.3 4
E’ possibile anche utilizzare forme 2d opportunamente raggruppate
Archicad 15 le novità lo strumento shell p.3 5
Archicad 15 le novità lo strumento shell p.3 6
Ma fino a qui potevamo arrivarci anche con i vecchi strumenti di archicad, soltanto che come visto nei precedenti gli oggetti shell possono essere ruotati nello spazio ottenendo interessanti soluzioni
image
Il comando rivoluzione consente di ottenere un oggetto 3d da una rivoluzione ovvero dalla rotazione di una forma lungo un asse
image
ci sono due opzioni per l’utilizzo del comando, la rotazione per creare cupole o spicchi di cupole.
l’utilizzo è molto semplice, clicciamo nel punto centrale della cupola e definiamo l’angolo, specificando un cerchio completo si ottiene una cupola chiusa, altrimenti si ottengono degli spicchi di cupola
image
Ovviamente anche le cupole come tutti gli oggetti shell possono essere ruotati nello spazio, ottenendo forme particolari
image
La rivoluzione di una forma qualsiasi, quindi non circolare funziona nella stessa maniera
image
creiamo un profilo con gli strumenti 2d, raggruppiamoli e attiviamo il comando rivoluzione con forma qualsiasi
con la bacchetta magica clicchiamo sulla forma e definiamo l’asse di rivoluzione dopo di che digitiamo l’angolo della rivoluzioneimage
image
image

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED

Archicad 15 le novità lo strumento shell p.2

Archicad 15 le novità lo strumento shell p.2
In questa seconda parte del dedicato allo strumento shell per archicad 15 vedremo l’utilizzo dei tre comandi muovi, ruota e specchia applicati al comando shell e l’impostazione del piano di riferimento in 3d
Archicad 15 le novità lo strumento shell p.2 1
Archicad 15 le novità lo strumento shell p.2 2Prima di descrivere il comando muovi iniziamo a parlare del nuovo piano visibile nella finestra 3d di archicad, in quanto spostamenti e rotazioni dipendono da esso.
Se osserviamo bene il piano notiamo un quadratino di colore blu scuro sul piano andiamo sopra con il mouse e teniamo premuto il mouse, ci appare una finestrella con alcune opzioni che servono appunto ad orientare il piano
Archicad 15 le novità lo strumento shell p.2 3
Pick Plane consente di orientare il piano su una qualunque faccia 3d da noi selezionata
Archicad 15 le novità lo strumento shell p.2 4 Archicad 15 le novità lo strumento shell p.2 5
Horizontal e Vertical alternano il piano in orizzontale e verticale, è possibile passare da uno all’altro in automatico
Archicad 15 le novità lo strumento shell p.2 6
Offset, come dice il termine permette si spostare il piano parallelamente a se stesso di una certa distanza
image
Projection to editing plane consentono di creare un piano inclinato  secondo un asse, ma i tre metodi li vedremo dettagliatamente anche con esempi in un prossimo tutorial
image
look to perpendicular : Crea e ci posiziona in una vista perpendicolare al piano creato
Return to default editing plane : Consente di ritornare al piano precedente
Ritornando al comando MUOVI
image
attivandolo basta semplicemente digitare la misura dello spostamento dopo aver orientato il piano correttamente lungo lo spostamento
RUOTA vuole semplicemente un asse iniziale e la nuova posizione dovuta dalla rotazione, che può essere data numericamente dalla barra delle coordinate oppure graficamente

image image
MIRROR vuole semplicemente che venga tracciato un asse lungo il quale fare la specchiatura
image

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED

Archicad 15 le novità : lo strumento shell p.1

Archicad 15 le novità : lo strumento shell p.1

La versione 15 di archicad apporta molte novità nel settore della modellazione, novità alle quali non siamo tanto abituati noi utilizzatori di archicad.
Sicuramente i programmatori si saranno preoccupati per la grande fetta di utilizzatori passati a revit visto la sua potenza proprio nel campo della modellazione.
Sicuramente lo strumento più interessante di15 è lo strumento shell, che consente di fare un bel pò di cose nel 3d di archicad
Per questo userò la versione demo in inglese scaricabile gratuitamente dal sito della graphisoft, la versione in italiano dovrebbe uscire a settembre
image
Innanzitutto attiviamo il pulsante che troviamo nella barra degli strumenti a destra
Ecco come appare la barra delle informazioni del nuovo strumento shell
imageI pulsanti principali della barra sono questi, che consentono di ottenere tutte le forme desiderate
image
image
I primi 3 tasti ci consentono di scegliere il metodo di costruzione dell’oggetto 3d ed in ordine sono
ESTRUSIONE – RIVOLUZIONE – RULEDGli altri due tasti invece ci permettono di scegliere la forma che deve generare la forma, è possibile scegliere tra una forma ad arco e una forma qualsiasi ottenuta da archi e linee
image
Partiamo dalla forma più semplice l’estrusione ad arco, impostiamo i tasti come descritto
image
Come prima domanda ci viene richiesta la lunghezza di estrusione che possiamo impostare a mano o attraverso la barra delle coordinate
Archicad 15 le novità : lo strumento shell p.1 1
Subito dopo ci viene richiesta al larghezza del profilo
Archicad 15 le novità : lo strumento shell p.1 2
Otteniamo cosi una volta a botte
Archicad 15 le novità : lo strumento shell p.1 3
Esaminiamo il pannello delle proprietà per vedere che tipo di modifiche è possibile apportare all’ oggetto
Nel pannello geometry and positioning come per tutti gli oggettisi decidono rispettivamente nel
pannello a sinistra, altezza a cui si trova l’oggetto 3d
nel pannello di destra è possibile aggiungere uno spessore a quello dato di default, con il pulsante sotto flip è possibile specchiare lo spessore all’interno o all’esterno

Archicad 15 le novità : lo strumento shell p.1 4
Archicad 15 le novità : lo strumento shell p.1 5
Di defaultassegna alla volta uno spessore generico, per modificarlo cambiare il valore dell’apposita casella
Archicad 15 le novità : lo strumento shell p.1 6
image

Con extrusion properties (proprietà di estrusione) possiamo sfettare la nostra volta a botte dandogli un angolazione di taglio non a 90 gradi ma dell’angolo che vogliamo
image
Starting angle modifica l’angolo della parte iniziale della volta
image
Distortion angle modifica l’inclinazione del semi cerchio centrale che di fatto modifica la geometria dell’oggetto
image
Ending angle modifica l’angolo della parte finale della volta
image
Un altra novità molto importante che sembrerebbe normalissima in un programma 3d normale tipo autocad è la rotazione 3d nello spazio, bè inquesta cosa non era tanto normale nelle vecchie versioni era impossibile a meno di non usare dei plugin esterni o dei trucchetti per ribaltare oggetti.
In15 invece gli oggetti creati con lo strumento shell possono essere ribaltati facilmente ed ogni nodo dell’oggetto può essere spostato a piacimento nello spazio
Gli utilizzatori diavranno sicuramente notato il nuovo piano di colore azzurrino presente nella finestra 3d, questo piano che può essere orientato in vari modi permette di spostare il piano sul quale fare spostamenti e rotazioni, praticamente quello che insi chiama ucs, e che consente di muovere e ruotare gli oggetti in qualunque piano nello spazio
Ad esempio in una situazione del genere
image
possiamo benissimo ruotare la volta abbassandola per toccare il muro più basso, cliccando su un vertice e scegliendo il tasto muovi, vediamo che il piano da orizzontale diventa verticale, permettendoci uno spostamento parallelo ad esso
image image image
Molto interessante è anche la rotazione free.
Selezionando l’oggetto e cliccando  su un nodo appare la classica barra delle opzioni di archicad
image
Ma accanto al classico pulsante rotate troviamo anche il freerotate
image
La differenza tra i due è semplicissima, il primo permette una rotazione solo sul piano orizzontale, come eravamo già abituati a fare con archicad, basta dare l’asse iniziale di rotazione e digitare l’angolo di rotazione nella barra delle coordinate
image
ma più interessante è il nuovo freerotate che consente qualunque rotazione nello spazio
Basta definire in ordine, l’asse di rotazione e l’angolo di rotazione
Definiamo l’asse di rotazione :
image
Definiamo l’angolo di rotazione
image
image
…continua

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...