Autocad : crea un prospetto partendo da un 3d con solprof

Vediamo come creare un prospetto partendo da un 3d con solprof la domanda mi è stata posta da un lettore del blog, ovvero come ricavare da un 3d i prospetti bidimensionali partiamo da un semplice 3d, una parete con alcune bucature
prospetto partendo da un 3d con solprof 1

poniamoci dal pannello viste in una delle viste di prospetto che ci interessano
prospetto partendo da un 3d con solprof 2
sono passato allo stile visualizzazione nascosto per visualizzare meglio le linee del prospetto
A questo punto i principali metodi per rendere bidimensionale un 3d disono

1. attraverso il comando solprof
2 creando un file dxb
In questo esempio vediamo come crearlo con il primo metodo ovvero attraverso il comando solprof
Affinche il comando solprof funzioni bisogna lavorare nella finestra layout
passiamo quindi in finestra layout e mettiamo in scala la finestra
prospetto partendo da un 3d con solprof 3
rendiamo attiva la finestra cliccandoci all’interno (il bordo della finestra diventa neretto)
a questo punto scriviamo solprof nella riga di comando
ci viene chiesto di selezionare l’oggetto, selezioniamo sul muro 3d
prospetto partendo da un 3d con solprof 4
in ordine nella riga di comando ci verranno chieste alcune impostazioni, su come verrà creato il prospetto, tipo visualizza linee nascoste su layer separati, rispondiamo si o no a secondo del risultato che vogliamo ottenere
al termine dell’operazione oltre alla facciata 3d ci ritroveremo anche un disegno bidimensionale del prospetto che possiamo posizionare nella nostra tavola
prospetto partendo da un 3d con solprof 5
image

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED

Convenzioni spessore linee in una pianta architettonica con autocad

In una pianta architettonica con autocad è fondamentale impostare correttamente gli spessori  vediamo come fare.

Una pianta architettonica non è altro che una sezione orizzontale di un edificio fatta a circa 1,10 m
solitamente in una pianta architettonica appaiono fondamentalmente 3 tipi di linee, possono essere anche di piu a secondo della tipologia del disegno ma queste sono le piu importanti

1. le linee sezionate: ovvero le linee che vengono tagliate dal piano di sezione
2. le linee in proiezione
3. le linee in proiezione dall’alto
Per rendere agevole e soprattutto internazionale la lettura di un disegno architettonico ci sono delle norme internazionali e nazionali che regolamentano il disegno tecnico architettonico
Tra le tante convenzione adottate è fondamentale adottare degli spessori adeguati per riconoscere questi tipi di linee

pianta architettonica con autocad 01

pianta architettonica con autocad 02

1. le linee sezionate: ovvero le linee che vengono tagliate dal piano di sezione
solitamente si tratta di muri
linee continue spessore 0.3 o 0.4
2. le linee in proiezione
sono tutte le linee più basse di 1.10 m quindi gradini bassi, elementi di arredo, davanzali delle finestre ecc
pianta architettonica con autocad 03













linee continue sottili  spessore 0.09 o 0.13
3. le linee in proiezione dall’alto
sono linee che individuano oggetti che sono sopra la misura di 1.10 m, che normalmente non si dovrebbero vedere, ma per rendere la lettura del disegno più comprensibile o per evidenziare elementi importanti nel disegno vengono ugualmente rappresentate, ma per evitare confusione con le linee sottostanti vengono rappresentate come linee tratteggiate

linee tratteggiate continue spessore 0.09 o 0.13
lo spessore delle linee solitamente inviene dato attraverso gli spessori abbinati ai layer, ci sono moltissime persone che invece utilizzano dei file ctb per la stampa, con cui abbinano determinati spessori a colori il tutto salvato in un file detto ctb , ma questo metodo lo trovo un po antiquato e più scomodo rispetto agli spessori dati ai layer
inci basta aprire il gestore dei layer
pianta architettonica con autocad 04
con il tasto nuovo layer creiamo 3 layer che chiamiamo
linee sez
linee proiet
linee proiet_alte
possiamo anche usare nomi diversi da questi l’importante è che vi capiate
pianta architettonica con autocad 05
per quanto riguarda i colori diamo dei colori che ci permettono di distinguere facilmente i tipi di linea
e nello spessore linea diamo gli spessori che abbiamo indicati sopra
pianta architettonica 06
questi sono i colori che uso io ma sono indicativi, nel momento in cui stamperemo attiveremo la modalità monocromatica per rendere bianco e nero tutti i colori se si tratta di un disegno da consegnare ad un comune, se si tratta di disegni privati o da mostrare ad un cliente possiamo anche lasciare il colore
l’ultima cosa da fare è dare la linea tratteggiata alle linee proiet_alto
clicchiamo su tipo di linea, scegliamo carica e accediamo alle linee caricate indi default
pianta architettonica 07
impostiamo una linea tratteggiata
pianta architettonica 08

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED

Scala metrica nel disegno tecnico a cosa serve e come si usa?

Normalmente accanto ad ogni disegno è indicata sempre la sua scala di disegno, ma a volte per motivi di impaginazione, o per errori di stampa o altro, i disegni vengono messi fuori scala.
Solitamente se si tratta di un disegno architettonico si cerca sempre di mettere il disegno in scala rispetto ad una misura che solitamente dovrebbe essere standard, un gradino una porta o altro, ma si tratta sempre di un metodo non certo. Continue reading

Formato dei fogli nel disegno tecnico con autocad

In Formato dei fogli nel disegno tecnico con autocad

Le misure dei fogli nel disegno tecnico sono normate dalle leggi UNI
Formato dei fogli nel disegno tecnico con autocad 1
ci sono 2 modi per gestire le stampe in autocad
attraverso lo spazio modello (metodo scorretto ma molto usato da chi non conosce bene il programma)
attraverso lo spazio carta (metodo corretto perchè offre molte più personalizzazioni nella stampa)


lo spazio modello per capirci è l’area dove solitamente disegniamo
Formato dei fogli nel disegno tecnico con autocad 2

lo spazio carta ovvero lo spazio “ufficiale” dove si dovrebbero stampare i disegni in autocad
Formato dei fogli nel disegno tecnico con autocad 3
Solitamente ho visto moltissimi colleghi che stampano dallo spazio modello, perchè vedono lo spazio carta troppo complicato da capire.
Anche se il metodo è sbagliato, alcuni consigli che posso darvi per stampare nel modo più agevole dallo spazio modello sono
1. organizziamoci creando un foglio MODELLO dicon all’interno salvati i principali formati di stampa usati in ambito architettonico, ovvero a4 a3 a3 a1 a0 a2
Formato dei fogli nel disegno tecnico con autocad 4
a questi riquadri solitamente si aggiunge un margine che varia da 2cm a 1 cm , per l’area non stampabile dal plotter
per A0 A1 IL MARGINE DEI FOGLI è DI 2 CM
per A2 A3 A4 IL MARGINE DEI FOGLI e DI 1 CM
Formato dei fogli nel disegno tecnico con autocad 5
occorre ricavare poi una mascherina che conterrà tutti i dati del disegno
Le mascherine utilizzate in ambito universitario sono delle fasce, orizzontali o verticali contenenti i vari dati (università, esame, prof, assistente, allievo, anno acc ecc)
Formato dei fogli nel disegno tecnico con autocad 6
Le mascherine per i disegni da consegnare presso uffici tecnici sono ricavate da un foglio A4, infatti solitamente i disegni tecnici vengono consegnati piegati in formato A4image
una volta creati i formati e magari compiliamo anche la mascherina tipo del nostro studio ci basta salvare da –>  salva con nome un file modello DWT
image
e all’apertura di un file nuovo solitamente ci appare una finestra che ci chiede quale foglio modello vogliamo usare
image
scegliamo il nostro formato fogli ed avremo sempre pronti i vari formati di foglio con relativa mascherina
Chi invece lavora con lo spazio carta (layout di stampa) si creerà un foglio modello contenete i formati di stampa principaliimage
image
per creare nuovi layout basta premere il tasto destro del mouse su uno delle schede di layout e dal menu scegliere
image
se creare un nuovo layout
se eliminarlo
se rinominarlo
e cosa più importante di tutte gestire l’impostazione di stampa, ovvero impostare correttamente la scala e la dimensione del foglio in quanto non basta rinominare un layout di stampa affinchè stampi realmente in A0
image
normalmente in un layout di una tavola a0 bisogna impostare
nome stampante
stile di stampa (monocrome o acad)
dimensione foglio
elementi da stampate lascia sempre layout
scala lascia sempre 1:1
orientamento fogli (orizzontale o verticale)
image
con visualizza – finestre – 1 finestra
creiamo delle finestre nel layout da con cui inquadriamo la parte di disegno da stampare
image
image
la scala di ogni singola finestra verrà decisa di volta in volta dal pannello proprietà
image
due dei principali vantaggi di stampare con i layout e non con lo spazio modello sono
1. possibilità di stampare lo stesso disegno in scale diverse senza essere costretto a duplicarlo come si fa nello spazio modello
2. possibilità di stampare viste 3d senza ricorrere ad operazioni (tipo geompiatta o solprof) che per i neofiti sono un po complicate da applicare

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...