Le quote annotative in autocad

Le quote annotative in autocad

sono state introdotte dalla  versione 2008 di autocad , applicabili a quote testi retini.

Molto spesso amici mi chiedono come si impostano e come funzionano, effettivamente il discorso è un pò tortuoso

Innanzitutto cosa fanno le quote annotative rispetto alle quote normali

Prendiamo ad esempio un semplice disegno

Ho disegnato una  stanza di 5×6 m

quote annotative in autocad 1

ho creato una quota classica dove il testo ha un altezza di 4mm

quote annotative in autocad 2

nel momento in cui vado in fase di stampa

imposto la stampante per una scala 1:100 ( in campo architettonico solitamente si imposta 1 unità autocad pari ad 1 metro)

quote annotative in autocad 3

e dall’anteprima vedo che il testo della quota misura 4 mm

quote annotative in autocad 4

se imposto la scala di stampa 1:50 le dimensioni del disegno raddoppiano ed ovviamente anche il testo della quota

quote annotative in autocad 5

disegno in scala 1:50

image

disegno scala 1:100

image

ma io volevo che il testo della quota in scala 1: 50 rimanesse di 4 mm e non raddoppiasse assieme al disegno, è qui che entrano in gioco le quote annotative

Prima cosa concentriamoci con le scale annotative che si trovano in basso sotto la riga di comando di autocad

image

come prima cosa dobbiamo modificare o creare delle nuove scale annotative delle principali scale in cui intendiamo stampare, questo perchè le scale annotative contenute di default insono impostate per chi lavora in millimetri e non in metri come solitamente facciamo in campo architettonico.

Ora creo delle nuove scale annotative senza modificare quelle esistenti

Dal pannello vado su personalizzato nel pannello che si è aperto vado su aggiungi e creo 3 nuove scale annotative per le principali scale di misura usate in campo architettonico

1:100  1:200  1:50

image

imposto la scala 1:100

image

imposto la scala 1:50

image

imposto la scala 1:200

image

ovviamente nello stesso modo possiamo creare tutte le scale che vogliamo

Prima di inserire le quote annotative facciamo sapere adin quale scala stiamo disegnando

ovvero 1:100arch

image

apriamo il pannello di gestione stampa ed impostiamo lo stile della quota annotativa,volendo possiamo anche crearne uno nuovo e modificare quello esistente, io procederò in questo modo

image

setto interamente il mio stile di quota, quindi dimensioni frecce, testo ecc

Nota: ho posto il testo a 4 quindi 4 mm stampando in scala 1:100

image

a questo punto inizio a quotare la mia pianta usando lo stile di quota annotativo

L’ultima cosa da fare è specificare con quali scale annotative devono lavorare le quote appena inserite,

per fare ciò selezioniamo le quote nel disegno, apriamo il pannello delle proprietà di autocadimage

in scala annotativa sulla destra clicchiamo sul tasto con i 3 puntini e con aggiungi aggiungiamo le altre scale create e confermiamo con OK

image

ora vediamo se tutto funziona correttamente, ricordiamo che quello che voglio è che l’altezza del testo resti sempre la stessa ovvero 4 mm sia che stampi in scala 1:100 1:50 1:200

stampa 1:100

image

dall’anteprima di stampa il testo è 4 mm

image

imposto la scala 1:50arch nel pannello delle scale annotative, notiamo che le quote diventano la metà nello spazio modello

image

image

andiamo nella stampa e stampiamo in scala 1:50

image

il disegno è raddoppiato ma le quote hanno conservato la dimensione di 4 mm

qui sotto vediamo il confronto tra

l’anteprima di stampa al 1:50

image

l’anteprima di stampa al 1:100

image

allo stesso modo poniamo la scala di annotazione 1:200arch

image

notiamo le le quote nel disegno sono raddoppiate

impostiamo anche nel pannello di stampa la scala 1:200

image

il disegno è diventato la metà, infatti il rettangolo nero che vedete era un riquadro in formato a4 che mi ero tracciato attorno al disegno, per centrare la stampa sempre nello stesso modo

image

il disegno quindi si è ridotto della metà ma la dimensione delle quote è rimasta 4 mm

Quindi posso cambiare agevolmente scala di stampa al disegno e le quote ingrandiscono o riducono il testo di conseguenza restando sempre della dimensione impostata nella scala 1:100

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED

Formato dei fogli nel disegno tecnico con autocad

In Formato dei fogli nel disegno tecnico con autocad

Le misure dei fogli nel disegno tecnico sono normate dalle leggi UNI
Formato dei fogli nel disegno tecnico con autocad 1
ci sono 2 modi per gestire le stampe in autocad
attraverso lo spazio modello (metodo scorretto ma molto usato da chi non conosce bene il programma)
attraverso lo spazio carta (metodo corretto perchè offre molte più personalizzazioni nella stampa)


lo spazio modello per capirci è l’area dove solitamente disegniamo
Formato dei fogli nel disegno tecnico con autocad 2

lo spazio carta ovvero lo spazio “ufficiale” dove si dovrebbero stampare i disegni in autocad
Formato dei fogli nel disegno tecnico con autocad 3
Solitamente ho visto moltissimi colleghi che stampano dallo spazio modello, perchè vedono lo spazio carta troppo complicato da capire.
Anche se il metodo è sbagliato, alcuni consigli che posso darvi per stampare nel modo più agevole dallo spazio modello sono
1. organizziamoci creando un foglio MODELLO dicon all’interno salvati i principali formati di stampa usati in ambito architettonico, ovvero a4 a3 a3 a1 a0 a2
Formato dei fogli nel disegno tecnico con autocad 4
a questi riquadri solitamente si aggiunge un margine che varia da 2cm a 1 cm , per l’area non stampabile dal plotter
per A0 A1 IL MARGINE DEI FOGLI è DI 2 CM
per A2 A3 A4 IL MARGINE DEI FOGLI e DI 1 CM
Formato dei fogli nel disegno tecnico con autocad 5
occorre ricavare poi una mascherina che conterrà tutti i dati del disegno
Le mascherine utilizzate in ambito universitario sono delle fasce, orizzontali o verticali contenenti i vari dati (università, esame, prof, assistente, allievo, anno acc ecc)
Formato dei fogli nel disegno tecnico con autocad 6
Le mascherine per i disegni da consegnare presso uffici tecnici sono ricavate da un foglio A4, infatti solitamente i disegni tecnici vengono consegnati piegati in formato A4image
una volta creati i formati e magari compiliamo anche la mascherina tipo del nostro studio ci basta salvare da –>  salva con nome un file modello DWT
image
e all’apertura di un file nuovo solitamente ci appare una finestra che ci chiede quale foglio modello vogliamo usare
image
scegliamo il nostro formato fogli ed avremo sempre pronti i vari formati di foglio con relativa mascherina
Chi invece lavora con lo spazio carta (layout di stampa) si creerà un foglio modello contenete i formati di stampa principaliimage
image
per creare nuovi layout basta premere il tasto destro del mouse su uno delle schede di layout e dal menu scegliere
image
se creare un nuovo layout
se eliminarlo
se rinominarlo
e cosa più importante di tutte gestire l’impostazione di stampa, ovvero impostare correttamente la scala e la dimensione del foglio in quanto non basta rinominare un layout di stampa affinchè stampi realmente in A0
image
normalmente in un layout di una tavola a0 bisogna impostare
nome stampante
stile di stampa (monocrome o acad)
dimensione foglio
elementi da stampate lascia sempre layout
scala lascia sempre 1:1
orientamento fogli (orizzontale o verticale)
image
con visualizza – finestre – 1 finestra
creiamo delle finestre nel layout da con cui inquadriamo la parte di disegno da stampare
image
image
la scala di ogni singola finestra verrà decisa di volta in volta dal pannello proprietà
image
due dei principali vantaggi di stampare con i layout e non con lo spazio modello sono
1. possibilità di stampare lo stesso disegno in scale diverse senza essere costretto a duplicarlo come si fa nello spazio modello
2. possibilità di stampare viste 3d senza ricorrere ad operazioni (tipo geompiatta o solprof) che per i neofiti sono un po complicate da applicare

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...