Come leggere le tolleranze e calcolare gli scostamenti facilmente 1

Come leggere le tolleranze e calcolare gli scostamenti facilmente 1

Le tolleranze sono uno degli argomenti più importanti della meccanica, purtroppo è anche un argomento abbastanza complesso e in giro ho trovato delle spiegazioni dell’argomento abbastanza complicate, cercherò di spiegare questo argomento nel modo più facile possibile dividerò in due parti il tutorial, nella prima parte teorica parlerò dei concetti fondamentali da conoscere per capire le tolleranze e calcolare gli scostamenti, nella seconda parte farò degli esempi pratici sul calcolo degli scostamenti in base alle tolleranze richiesteCome leggere le tolleranze e calcolare gli scostamenti facilmente 1

Se cerchi altri tutorial scritti da me sul disegno tecnico visita questa pagina

https://www.grafica2d3d.com/category/disegno-tecnico

PERCHE’ SI USANO LE TOLLERANZE IN MECCANICA?

In meccanica riuscire a realizzare un elemento di una misura precisa al micron è impossibile, sicuramente più utilizziamo uno strumento preciso per realizzarlo e piu ci avviciniamo a quella misura, ma realizzarlo identico è impossibile sarà sicuramente un po’ piu grande o un po’ piu piccolo.

Per evitare che queste misure diverse dall’originale rendessero inutilizzabile il pezzo, hanno creato le tolleranze ovvero un errore controllato.

Ok la misura non sarà quella sulla carta di 5 mm ma affinche possa comunque utilizzarlo non deve essere più grande o più piccolo di una tolleranza che ti fisso, da qui nascono le tolleranze.

Le tolleranze sono di 2 tipi dimensionali e geometriche qui parliamo delle tolleranze dimensionali.

Per calcolare tolleranze e scostamenti dovremmo fare riferimento a delle tabelle che utilizzano delle sigle per indicare i vari dati, quindi dobbiamo necessariamente introdurre delle abbreviazioni che troveremo sulle tabelle

ALCUNI TERMINI TECNICI PER LE TOLLERANZE

Alcuni termini tecnici sono fondamentali in quanto le tabelle che useremo per calcolare le tolleranze usano questi termini

Dimensione nominale Dn (misura ideale indicata sul disegno)

Dimensione limite massima Dmax (misura massima che può avere quell’oggetto)

Dimensione limite minima Dmin (misura minima che può avere quell’oggetto)

Scostamento superiore Es (differenza tra la dimensione limite massima e quella nominale)

Scostamento inferiore Ei (differenza tra la dimensione limite minima e quella nominale)

Tolleranza IT (differenza tra la distanza limite massima e la minima) (differenza tra lo scostamento superiore e quello inferiore)

MAIUSCOLE E MINUSCOLE?!!

Lavorando con le tolleranze troveremo spesso delle lettere maiuscole o minuscole cosa indicano?

Le lettere MAIUSCOLE si riferiscono ai FORI es: Dmax

Le lettere minuscole si riferiscono agli ALBERI es: dmin

Come leggere le tolleranze e calcolare gli scostamenti facilmente 1

COME SI INDICANO LE TOLLERANZE?

Ci sono 3 modi per indicare le tolleranze

Non vi preoccupate se non capite cosa vogliono dire questi simboli poi li spiegheremo bene

  1. Indicando i soli scostamenti

Come leggere le tolleranze e calcolare gli scostamenti facilmente 1

Questo simbolo vuol dire che la misura nominale dovrebbe essere 9,9 ma può essere anche più grande di 0,2 essendo lo scostamento inferiore di 0 più piccolo di questa misura non può essere

  1. Designazione ISO

Come leggere le tolleranze e calcolare gli scostamenti facilmente 1

  1. Designazione completa

Alla designazione ISO si aggiungono anche gli scostamenti

Come leggere le tolleranze e calcolare gli scostamenti facilmente 1

Ora cerchiamo di capire cosa vogliono dire questi simboli

Come leggere le tolleranze e calcolare gli scostamenti facilmente 1

Il primo vuole dire:

un diametro di un foro che sulla carta dovrebbe essere 40 mm può essere al massimo piu grande di 0,012 e più piccolo di 0,07

il secondo vuol dire:

un diametro di un foro che sulla carta dovrebbe essere 40 mm può essere al massimo piu grande e piu piccolo di 0,012

il terzo vuol dire:

un diametro di un foro che sulla carta dovrebbe essere 40 mm può essere al massimo piu grande di 0,12 e non può essere più piccolo di 40

Analizziamo la simbologia ISO

Come leggere le tolleranze e calcolare gli scostamenti facilmente 1

Il primo vuol dire:

innanzitutto vediamo la g minuscola e capiamo che stiamo parlando di un albero e non di un foro

la prima parte è il diametro del foro che deve essere di 40 come il caso sopra

la g indica la posizione della tolleranza, poi capiremo bene cosa significa

il 6 indica la tolleranza che si indica con IT, quindi questa tolleranza è IT6

Cosa vuol dire tolleranza IT6?!?

Le tolleranze in base alla loro precisione sono state classificate in una scala che va da

da IT01 a IT18

Le tolleranze da IT01 a IT11 sono molto precise la differenza tra la dimensione nominale e quella errata è nell’ ordine dei micron

da IT12 a IT18

sono più grossolane e sono nell’ ordine dei millimetri

A seconda del grado di precisione richiesta si useranno macchine più precise e meno precise

Prima di spiegare come si leggono le tolleranze dobbiamo parlare di un altro argomento, ovvero gli accoppiamenti.

Nelle tabelle le tolleranze IT sono classificate in questo modo

ACCOPPIAMENTI COSA SONO?!?

Molto spesso quando si fissano le tolleranze queste non riguardano solo un foro o un albero ma entrambi, viene fissata assieme una tolleranza per l’albero e una per il foro in modo che assieme possano funzionare bene

Qui ad esempio è data la tolleranza del foro e dell’ albero assieme

Come le distinguiamo?

Dalla lettera MAIUSCOLA e minuscola

Le lettere maiuscole si riferiscono ai fori H7

Le lettere minuscole agli alberi g6

Però non è finita ancora qui perché gli accoppiamenti possono essere di 3 tipi a seconda della posizione della tolleranza di albero e foro

ACCOPPIAMENTO MOBILE

L’albero ha il suo massimo diametro ammissibile più piccolo del diametro minimo del foro, quindi l’albero nel foro avrà sempre la possibilità di muoversi con un gioco

ACCOPPIAMENTO INCERTO

L’albero ha il suo massimo diametro ammissibile più piccolo o più grande del diametro minimo del foro, quindi l’albero nel foro o avrà possibilità di muoversi o sarà bloccato

ACCOPPIAMENTO FORZATO CON INTERFERENZA

L’albero ha il suo minimo diametro ammissibile più grande del diametro massimo del foro, quindi l’albero nel foro potrà entrare soltanto forzando l’ingresso

In base alle lettere che appaiono nella tolleranza abbiamo ancora una classificazione

ACCOPPIAMENTO FORO BASE

Lo riconosciamo se c’è un H maiuscola nella tolleranza

ACCOPPIAMENTO ALBERO BASE

Lo riconosciamo se c’è un h minuscola nella tolleranza

ACCOPPIAMENTO NON BASATO SU SISTEMA FORO BASE E ALBERO BASE

Lo riconosciamo se non ci sono H,h ne maiuscole ne minuscole nella tolleranza

Solitamente gli accoppiamenti più utilizzati sono standardizzati in base al tipo di precisione che si vuole ottenere

Per adesso mi fermo qui nella seconda parte del tutorial impareremo a leggere le tolleranze e a ricavare da esse gli scostamenti

grafica2d3d-Corsi di formazione e Modellazione 3D
Realizziamo modelli 3D e Render nel settore architettonico e meccanico
ci occupiamo di formazione con corsi privati e presso centri di formazione accreditati
CORSI RENDER
vray in 3ds max, vray in sketchup, vray in rhino
CORSI MODELLAZIONE
autocad, rhinoceros, archicad, revit, 3d studio, sketchup
CORSI CAD e GRAFICA 2d
photoshop per l'architettura
CORSI CAD CAM
catia v5, solidworks

per ulteriori info visita la pagina FORMAZIONE oppure contattaci dalla pagina CONTATTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *