Experimentum urbi/s – T 580 Modellazione Del Manto Semovente Di Una Cupola Mediante Prismi Voltaici

Experimentum urbi/s – T 580 Modellazione Del Manto Semovente Di Una Cupola Mediante Prismi Voltaici

Abbiamo completato pochi giorni giorni fa un modello 3d commissionatoci dallo studio di progettazione MUSR – www.must.it

Come da titolo si tratta del manto di una cupola semovente mediante prismi voltaici.

La modellazione è stata realizzata con rhinoceros ed è incentrato attorno al prisma voltaico qui sotto alcune immagini del 3d.

se volete saperne di più sul progetto potete visitare il sito di riferimento dello studio www.musr.it

qui sotto uno stralcio della relazione tecnica descrittiva del progetto con immagini del modello ligneo e del modello 3d.

Experimentum urbi/s - T 580 Modellazione Del Manto Semovente Di Una Cupola Mediante Prismi Voltaici

Experimentum urbi/s - T 580 Modellazione Del Manto Semovente Di Una Cupola Mediante Prismi Voltaici Experimentum urbi/s - T 580 Modellazione Del Manto Semovente Di Una Cupola Mediante Prismi Voltaici Experimentum urbi/s - T 580 Modellazione Del Manto Semovente Di Una Cupola Mediante Prismi Voltaici Experimentum urbi/s - T 580 Modellazione Del Manto Semovente Di Una Cupola Mediante Prismi Voltaici

Experimentum urbi/s – T 580 è la prima di 9 operazioni progettuali sperimentali condotte da MUSR (Misurelli Urban Scale Research Architects) per la città di Napoli seguendo le coordinate di una nuova, vitale e assolutamente necessaria stratificazione del tessuto urbano.

Agendo attraverso 9 temi epocali dell’Architettura scelti perchè particolarmente soggetti a trend involutivo – si intende stabilire le basi per la nascita di un nuovo livello dove portare all’unisono il vasto spettro sociale, in cui rendere più chiare le connotazioni del concetto di cittadinanza, dove scalfire le devastanti disuguaglianze, – rendere più spesso il senso civico e dove risolvere le sterili guerre di quartiere di una politica ormai lontana dai riferimenti più alti e impreparata alle velocità del contemporaneo.

Nove itinerari progettuali sfocianti in una dimensione significativa, 
innovativa e capace di – attrarre forze economiche esterne alle dinamiche urbane, coinvolgere quelle autoctone migliori e destare dallo stato di torpore quelle che – chiuse nell’autocompiacimento – risultano pigre nel cogliere l’urgenza del salto qualitativo.

Il tema d’Architettura affrontato con l’experimentum urbi/s T 580 è la cupola / indagata in generale – nelle sue connotazioni più intime – e – in particolare, attraverso la lettura unitaria del sistema cupolare urbano.

Obiettivo di e/u/ T 580 è riportare tale sistema alla luce ___ – ripensandolo come dispositivo inserito completamente negli elementi e capace di fondere in se ( attraverso un sistema altamente tecnologico e brevettato) materia e colore, energia e suono, ombra e flessibilità, riferimenti e tempo, spazio e deformazione.

Agire sulle cupole significa riconfigurare la forma della città componendo sezioni longitudinali progressive e profonde. Le cupole
costituiscono sicuramente l’apparato poetico più forte tra quelli che, la forma della città – – per come l’ho appena intesa – può insinuare
nell’ente opposto. Questo elemento complesso, nella sua condizione estradossata (rispetto all’organismo architettonico di appartenenza)
, stabilisce empaticamente con chi osserva / un programma urbano che – lontano dalle sue connotazioni religiose, si attesta sui concetti di manifestazione, di precipuo accadimento, di disvelamento delle dinamiche ultime e, – dell’improvviso svolgersi dell’inatteso.
Non a caso _ la parola cupola si circonda di altre locuzioni che etimologicamente dipingono un’appartenenza a quella sfera dove sensibilità, meraviglia e nascita triangolano il dominio pressochè inesplorato della leggerezza.

supercupola.JPG

Modello ligneo scala 1:10

A1.JPG

Modellazione 3D cupola + gruppo di nove prismi voltaici /vista generale

die 6.JPG

Modello ligneo, dettaglio dei prismi voltaici nella posizione a “losanga”

03 copia.JPG

Modellazione 3D, gruppo di nove prismi esemplificativi visti dal basso

06 copia.JPG

Modellazione 3D, gruppo di nove prismi esemplificativi visti dall’alto

die 2.JPG

Modello ligneo, dettaglio di un prisma voltaico – fase “ full wind flaps “

04 copia.JPG

Modellazione 3D, prismi visti nelle principali evoluzioni morfodinamiche

die 4.JPG

Modello ligneo, dettaglio di un prisma voltaico – fase “ total extension “

09 copia.JPG

Modellazione 3D, prismi voltaici visti nelle principali evoluzioni morfodinamiche / dettaglio

08 copia.JPG

Modellazione 3D, prismi voltaici in fase “ total extension” / vista oraria

tav1 0462 copia.JPG

Disegno preparatorio pluricompositivo – penna, matita, pastelli su carta

 

 

grafica2d3d-Corsi di formazione e Modellazione 3D
Realizziamo modelli 3D e Render nel settore architettonico e meccanico
ci occupiamo di formazione con corsi privati e presso centri di formazione accreditati
CORSI RENDER
vray in 3ds max, vray in sketchup, vray in rhino
CORSI MODELLAZIONE
autocad, rhinoceros, archicad, revit, 3d studio, sketchup
CORSI CAD e GRAFICA 2d
photoshop per l'architettura
CORSI CAD CAM
catia v5, solidworks

per ulteriori info visita la pagina FORMAZIONE oppure contattaci dalla pagina CONTATTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *