Bookscatter plugin 3d studio max

Nella preparazione di una scena 3D ci sono delle operazioni un pò ripetitive ma necessarie per rendere un render più realistico, ovvero il posizionamento di oggetti e libri nella scena.
Esiste un bellissimo plugin free che ci aiuta in quest’ultimo compito ovvero a disporre in maniera casuale ed immediata una grande quantità li libri su quante scaffalature vogliamo semplicemente settando alcuni valori.
Il plugin in questione è book scatter questo è il sito dell’autore che ha creato molti altri plugin interessantissimi per 3d studio.
Scarica il plugin : http://mourelask.weebly.com/bookscatter.html
Ma torniamo al nostro tutorial e vediamo il funzionamento di book scatter.
Innanzitutto scarichiamo il plugin a questo indirizzo
Per caricarlo dal menu maxscript run script e carico il file dello script
clip_image002

–>

clip_image004
Caricato lo script si apre la finestra di settaggio che contiene molte voci
clip_image006
I due campi principale sono i primi due che servono ad impostare lo spazio occupato dai libri, le altri opzioni sotto servono a variare la posizioni dei libri in modo da far sembrare più naturale la loro disposizione sulle mensole
Vediamo i primi due settaggi da fare a cosa servono:
clip_image007
VERTICAL SHELVES : REGOLA LO SVILUPPO DEI LIBRI IN VERTICALE
number of vertical shelves : numero di righe verticali dei libri
distance between vertical shelves : regola la distanza in verticale tra le file di libri
HORIZONTAL SHEVES : REGOLA LO SVILUPPO DEI LIBRI IN ORIZZONTALE
number of orizzontal shelves : numero di righe orizzontali
*horizontal shelves legth : spazio in orizzontale che occuperanno i libri
horizzontal shelves gap : distanza tra il primo libro campione e le copie dei libri
* il numero di libri inseriti sarà determinato dallo spazio in orizzontale fissato
clip_image008
facciamo un semplice esempio
ho creato delle mensole lunghe 2 metri spesse 0,04 metri e con distanza verticale di 0,40 metri
Ho inserito un libro largo 0,02
Conoscere la distanza tra le mensole e la dimensione dei libri è fondamentale affinche i libri non si accavallino
clip_image010
Vediamo come riempire queste mensole con i primi due settaggi visti
Come numero di file verticali inseriamo 5 come il numero di mensole da riempire
Come distanza tra le file mettiamo 0,40 ovvero la distanza tra le mensole + lo spessore delle mensole
clip_image012
Come righe orizzontali diamo 1
Sviluppo in orizzontale 1,9 (la mensola è lunga 2 metri)
Come spazio tra il primo campione di libri e le copie 0,2 essendo il blocco di libri largo 0,20 do la spaziatura di ovvero la lunghezza tale affinche non si accavallino
clip_image014
Per adesso deselezioniamo tutte le altre opzioni sotto
Con il libro selezionato clicchiamo su RUN che trovate in basso
clip_image016
Vediamo che tutti gli scaffali vengono riempiti di libri
clip_image018
Che sono perfettamente accostati tra loro
clip_image020
Una disposizione del genere però potrebbe sembrare un po troppo rigida, entrano cosi in gioco le alte opzioni sotto per variare la disposizione dei libri sulle mensole
Con book stacks possiamo impostare degli spazi tra i libri
clip_image022
I settaggi servono ad impostare
La probabilità che ci sia spazio tra i libri
Numero minimo di libri
Numero massimo di libri
Spazio massimo tra i libri
Lasciando questi valori e rilanciando lo script questo è il risultato
clip_image024
Y- axis rotation imposta la presenza di libri inclinati nella serie
clip_image026
Attivandolo e lanciano lo script il risultato inizia gia ad essere piu naturale
clip_image028
BOOKFLIPPING
clip_image030
si regola la probabilità che un libro appaia capovolto ovvero girato non dal lato del dorso ma dal lato interno.
Alcuni libri sono capovolti
clip_image032
SCALE
clip_image033
regola la possibilità che i libri aumentino di dimensioni, si fissa un ingrandimento massimo ed uno minimo di scala, sempre per creare movimento nella disposizione dei libri
clip_image035
Y POSITION
Serve a provocare uno spostamento in avanti di alcuni libri sempre per simulare una disposizione casuale sulla mensola
clip_image036

 

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED

Script RAL color in 3ds max

Nel campo della grafica 3d è fondamentale riuscire a definire esattamente i colori da utilizzare nei render per poter dare una visione quanto più è possibile realistica dei vari materiali.
Quando si tratta di definire i colori delle pitture metalliche si ricorre spesso ai colori RAL, questi sono delle scale di colori normalizzate utilizzate in molti campi legati direttamente ed indirettamente all’architettura.
In questo sito http://www.oppo.it/tabelle/colori_ral.htm è possibile visionare le principali tabelle di colore
Su wikipedia altre informazioni sui vari colori ral
http://it.wikipedia.org/wiki/RAL_(scala_di_colori)
in giro per la rete ci sono moltissimi script gratuiti per 3d studio max che ne aumentano ulteriormate le funzionalità, uno degli script che uso molto nel mio lavoro è scriptralcolor scaricabile dal sito http://www.sigershop.eu
Il plugin  permette di utilizzare i colori RAL all’interno di 3ds max.
Per attivare il download è necessario registrarsi, attenzione a registrarvi come utenti membri con account gratuito.
Fatto questo accediamo ai plugin gratuiti per 3ds max e scarichiamo il plugin

image
il plugin che interessa a noi è il RAL color solid for 3ds max
una volta scaricato il file ha estensione mse
image
installarlo è semplicissimo, basta copiarlo nella cartella dove abbiamo installato 3d studio, solitamente c programmi autodesk 3d studio max
e precisamente dobbiamo incollarlo nella sottocartella scrips – startup
per caricare lo script nel caso non si caricasse in automatico all apertura del programma
dal menu maxscript – run script e carichiamo il file
image
a questo punto apriamo il material editor e creiamo un materiale in base al motore di render utilizzato ad esempio per vray carichiamo un vraymat, nelle mappe troveremo un nuovo tipo di mappa denominata
RALCOLORSOLID
image
dal pannello vediamo in un elenco a discesa l’elenco di tutti i colori RAL numerati
image

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED

Creare una tovaglia con 3ds max

Se dobbiamo velocemente creare una tovaglia per una tavola, oppure una coperta per un letto e vogliamo procedere in un paio di minuti, possiamo ricorrere al modificatore clot contenuto di serie in 3d studio max.

image
Innanzitutto ho importato una tavola che voglio ricoprire con una semplice tovaglia

image
per prima cosa creo con il plane un piano leggermente piu largo della tavola e lo dispongo al di sopra di esso

image
creo un numero di suddivisioni del piano molto grande ad esempio 50×50
image
ora con il piano selezionato applico il modificatore cloth
image
dal pannello che si apre seleziono il plane001 che sarebbe la tovaglia
spunto l’opzione cloth sotto inactive
in preset scelgo cotton
image
ora clicco su add object e dal pannello che si apre scelgo l’oggetto che corrisponde al piano del tavolo
clicco su ADD e lo aggiungo all elenco
image
lo seleziono e attivo collision object (in basso del pannello
image
fatto questo chiudo con OK il pannello, dopo di che clicco su simular collision object, si attiva un animazione e la tovaglia cade poggiandosi sul tavolo ed adattandosi alla forma sottostante come un vero tessuto
image
quando sono soddisfatto della forma assunta dalla tovaglia blocco la simulazione
image
ecco ottenuta la mia tovaglia
image

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED

Vray ammorbidire ombre sole

Vray ammorbidire ombre sole

Ancora una domanda che mi viene fatta spessissimo, come rendere le ombre del sole di vray più morbide?
La soluzione è molto semplice, basta ingrandire la dimensione del disco solare, questo ovviamente vale per tutte le versione di vray installate in 3d studio, sketchup, cinema 4d ecc. come mi chiedeva il lettore della domanda di cui sopra Occhiolino
In 3d studio inserito il vray sun, lo selezioniamo e dal pannello modify aumentiamo il valore del
SIZE MULTIPLIER da 1 a 5 , piu questo valore aumenta più le ombre diventano sfumate ai bordi

Vray ammorbidire ombre sole
in sketchup lo stesso identico valore lo troviamo nei settaggi di render vray, nella scheda environment
Vray ammorbidire ombre sole
cliccando sulla M a destra di GI Color si apre un pannello che ci permette di impostare le caratteristiche del sole tra cui troviamo il size,cioè la dimensione del disco solare che deve essere aumentata per garantire un omra sfumata come in 3d studio

3d studio max copiare un materiale da una scena

Una delle fasi più lunghe nella fase di render è la creazione di materiali, sopratutto in programmi come 3ds max sopratutto se abbinati a motori di render come vray o mentalray, in quanto oltre ad impostare l’aspetto esteriore del materiale bisogna anche impostare effetti come riflessione, trasparenza, bump ecc.
Un amica mi chiedeva come copiare un materiale da una scena all’altra, non è una cosa cosi complicata.
Mettiamo di trovarci in questa scena dove abbiamo creato un materiale che vogliamo riutilizzare per altre scene
image

con get material apriamo il pannello material/map browser
image
image
qui possiamo creare una nostra libreria personale che accoglierà tutti i materiali piu interessanti che creiamo
dal menu in alto scegliamo new material library
image
diamogli il nome che vogliamo e salviamola nei nostri documenti
image
qui in alto ci ritroviamo la nuova libreria materiali che per adesso è vuota
image
copiamo con un semplice trascinamento il nuovo materiale nella libreria prova.mat appena creata
image
fatto questo salviamo la libreria con tasto destro save

–>
image
riaprendo un file nuovo ci basta riaprire get material aperto all’inizio
image
accedere al materiale salvato e trascinandolo tra i nostri materiali
image

Ti è piaciuto l’articolo? Per rimanere sempre aggiornato iscriviti ai FEED