Catia v5 generative sheet metal design

Catia v5 generative sheet metal design

Il modulo generative sheet metal design è tra i più usati a nel settore della carpenteria in quanto permette di sviluppare in piano le lamiere una volta sagomate in 3d per poi creare un dxf da sottoporre a taglio al plasma o laser a secondo del materiale.

All apertura del modulo bisogna settare lo spessore lamiera, il raggio di piega e il fattore k molto importante per ottenere un corretto sviluppo in piano della lamiera

la funzione RICONOSCI permette di convertire un oggetto creato in part design in lamiera un anteprima mostra anche le parti di lamiera riconosciute in blu e le pieghe in verde

la PARETE è la funzione più elementare del modulo permette di trasformare uno  schizzo chiuso in un foglio di lamieraCatia v5 generative sheet metal design

con PARETE SU SPIGOLO una volta  creata la prima lamiera possiamo aggiungere delle ali laterali per creare uno scatolare

con ESTRUSIONE partendo da un profilo possiamo creare facilmente un profilo anche con i raggi di piega

Catia v5 generative sheet metal design

Catia v5 generative sheet metal design

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Catia v5 generative sheet metal design Catia v5 generative sheet metal design Catia v5 generative sheet metal design Catia v5 generative sheet metal design Catia v5 generative sheet metal design Catia v5 generative sheet metal design

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Catia v5 modalità normale e ibrida differenze

Catia v5 modalità normale e ibrida differenze

In catia v5 ci sono 2 modalità di lavoro

Modalità standard e modalità ibrida solitamente all’apertura di un nuovo file il sistema ci chiede in quale delle 2 modalità vogliamo lavorare

Catia v5 modalità normale e ibrida differenze

Inizio sin da ora a dire che è preferibile lavorare in modalità normale e non ibrida, questa modalità è stata creata per soddisfare le esigenze di una grande casa automobilistica che utilizza catia

Ma la modalità normale è molto più ordinata a detta degli esperti

Sostanzialmente la differenza tra i due metodi è come si distribuiscono nell’albero logico gli elementi 3d creati

MODALITA’ IBRIDA

Catia v5 modalità normale e ibrida differenze

Gli oggetti 3d del part body e i relativi schizzi

I piani, punti linee 3d

Le superfici e i relativi schizzi

Stanno tutti nel part body mischiati creando anche un po di confusione

MODALITA’ NORMALE

Catia v5 modalità normale e ibrida differenze

Gli oggetti 3d del part body e i relativi schizzi ( stanno nel part body)

I piani, punti linee 3d

Le superfici e i relativi schizzi

(stanno in uno o più gruppi geometrici)

Rendendo più ordinato l’albero logico

se non hai trovato qui quello che cerchi, puoi cercare tra gli  altri tutorial pubblicati sul nostro sito:

VRAY IN 3D STUDIO MAX  – VRAY IN SKETCHUP –  VRAY IN RHINO

AUTOCAD  –  ARCHICAD  – 3D STUDIO MAX   – SKETCHUP

CATIAV5 –  RHINOCEROS – REVIT – PHOTOSHOP – CINEMA 4D

SOLIDWORKS